Covid-19 – Confermati i due casi di variante inglese a Castell’Umberto

Vincenzo Lionetto Civa

Era del 28 febbraio scorso la notizia dei due casi di sospetta variante del Sars-Cov-2 a Castell’Umberto (qui la notizia). Oggi è arrivata la conferma, annunciata dal sindaco Vincenzo Lionetto Civa, attraverso una diretta sul suo profilo Facebook.

“Sono due casi di variante inglese – ha annunciato il primo cittadino -, tutti gli esami di laboratorio hanno confermato quanto temevamo. I due soggetti sono in isolamento da 15 giorni, e adesso non ha senso fare allarmismo, serve avere pazienza e seguire le indicazioni che arrivano dalle autorità sanitarie provinciali e regionali”.

A Castell’Umberto le scuole restano chiuse fino al 20 marzo, su disposizione del presidente della Regione Musumeci, con didattica a distanza, e si resta in attesa di nuove indicazioni, perché è probabile l’istituzione della zona rossa in tutti i comuni interessati dalle varianti.

Consideriamoci ugualmente in zona rossa – dice Vincenzio Lionetto Civa –, perché questa variante del Coronavirus è maggiormente contagiosa, dunque aumentiamo la distanza interpersonale, non più un metro, ma due. La mascherina chirurgica, inoltre, non è più sufficiente, bisogna indossare la FFP2. Per questo motivo l’amministrazione comunale ha già acquistato tremila mascherine FFP2, che saranno distribuite alla popolazione umbertina”.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp