domenica, Luglio 14, 2024

Messina, operazione “Inganno”, per otto si procederà con il rito abbreviato

Palermo

Gennaio 2024, operazione “Inganno”, il 20 novembre prossimo si celebreranno le udienze con il rito abbreviato, dopo la decisione che è stata adottata oggi dal gip del tribunale di Messina.

Questi i nomi degli imputati: Carmelo D’Amico, Salvatore Sem Di Salvo, Stefano Genovese, Giuseppe Gullotti, Giuseppe Isgrò, Carmelo Mastroeni, Vincenzo Miano ed il pentito Salvatore Micale.

Non è escluso che per questi procedimenti, si andrà oltre il 20 novembre con una nuova udienza, in cui si procederà con le arringhe dei legali della difesa e la sentenza. Solo Salvatore Cannone ha scelto il rito ordinario.

Si contesta a vario titolo una serie di omicidi avvenuti per la maggior parte a Barcellona Pozzo di Gotto, tra il 1992 ed il 1999. La titolarità dell’inchiesta è della Dda di Messina che, attraverso le indagini dei Carabinieri del Ros e le dichiarazioni dei pentiti, già dal 2023, ha fatto luce su tredici omicidi di mafia.

Questi i legali difensori degli imputati: gli avvocati Filippo Barbera, Giuseppe Lo Presti, Gaetano Pino, Giuseppe Cicciari, Tindaro Celi, Fabio Repici, Cettina Fasolo, Tommaso Autru Riolo, Francesco Bertolone, Diego Lanza, Antonietta Pugliese e Rosolino Ulizzi.

Questi i legali di parte civile: gli avvocati Filippo Spina, Antonio Genovese, Giuseppe Ciminata, Ugo Colonna, Massimo Alosi e Tindaro Grasso.

Facebook
Twitter
WhatsApp