mercoledì, Giugno 29, 2022

IV edizione Fiera Mediterranea del Cavallo: doppia location tra la tenuta di Ambelia e la “Favorita” di Palermo

Tenuta di Ambelia Catania

Mancano solo due giorni per dare ufficialmente il via alla quarta edizione della Fiera Mediterranea del Cavallo – organizzata dalla Regione Siciliana con il supporto tecnico di Fieracavalli – che quest’anno raddoppia coinvolgendo il territorio della Sicilia da est a ovest. L’evento, infatti, è in programma dal prossimo 20 al 22 maggio nel Centro equestre del Mediterraneo della Tenuta di Ambelia, nel Catanese, e il 28 e 29 maggio all’ippodromo “La Favorita” di Palermo che, per l’occasione, riapre finalmente le sue porte dopo cinque anni di chiusura.

In arrivo più di 700 cavalli, oltre 60 espositori, un ricco palinsesto con 100 esibizioni al giorno e 40 numeri di Arte Equestre già in programma. Destinata a tutti gli appassionati, agli addetti ai lavori, ma anche alle famiglie e ai semplici curiosi la Quarta Fiera Mediterranea del Cavallo si pone l’obiettivo di tornare ai numeri dell’edizione pre-Covid19 raggiungendo i 30.000 visitatori.

«Sport e turismo sono due ambiti che il governo Musumeci ha coniugato e su cui ha deciso di puntare con forza. Quest’anno – sottolinea l’assessore al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana, Manlio Messina – la Fiera Mediterranea del Cavallo torna nella sua naturale collocazione temporale in primavera e si espande, raddoppiando i suoi appuntamenti e coinvolgendo tutta l’Isola. Dopo Ambelia, un sito di eccezionale valore paesaggistico e storico che oggi è sempre più un impianto di rifermento per il mondo equestre nel Sud Italia, la manifestazione proseguirà infatti all’Ippodromo della Favorita a Palermo. Avevamo promesso di riaprire questo impianto e restituirlo agli eventi sportivi, così abbiamo fatto. Competizioni, atleti, appassionati, esemplari di razza, formazione, conservazione della biodiversità animale, tipicità siciliane, tradizione e cultura equestre: ci sono tutti gli elementi perché questa edizione della manifestazione sia un nuovo successo».

Ad Ambelia l’inaugurazione ufficiale è fissata per le 16 di venerdì 20 maggio, per poi proseguire con numerosi appuntamenti nelle diverse aree in cui sono stati divisi i 50 ettari della Tenuta mettendo in luce tutte le peculiarità della tradizione siciliana e del suo legame con la cultura equestre.

L’ospite più atteso è sicuramente Cordoba Ecuestre, la storica associazione andalusa impegnata nella tutela del Cavallo di Pura Razza Spagnola, che quest’anno stringe un sodalizio con l’Istituto di Incremento Ippico per la Sicilia che si occupa del mantenimento delle razze autoctone (Purosangue OrientaleCavallo Sanfratellanoasino Ragusano Pantesco). Oltre ad ammirare gli spettacoli millenari di arte equestre della scuola spagnola, questo incontro ha come obiettivo la nascita a Tenuta Ambelia di una scuola di formazione per figure professionali nel mondo del cavallo, proprio seguendo l’esperienza di Cordoba Ecuestre.

Spazio anche alla socialità e all’inclusione con i laboratori tattilo-sensoriali ai quali parteciperà un gruppo di bambini dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti (U.I.C.I) – sezione territoriale di Catania, in visita alla manifestazione accompagnati dai propri familiari.

Divertimento formato famiglia per questo weekend con un fitto alternarsi di competizioni sportive: dal salto ostacoli all’endurance passando per le adrenaliniche gare di gimkana e discipline western, i divertenti pony games e le carrozze sportive; per i bambini dai 4 ai 10 anni è in programma il battesimo della sella con i pony, attività ludiche e laboratori didattici con gli asini.

Non solo, per vivere la ricchezza artistica e gastronomica della terra siciliana si potrà godere di un palinsesto che spazia dall’estemporanea di pittura, a cura del dipartimento regionale dei Beni culturali, alla degustazione di prodotti appartenenti all’ineguagliabile patrimonio dell’enogastronomia siciliana, il tutto accompagnato da country music, line dance ed esibizioni di flamenco a cura di Cordoba Equestre.

I cronometri però si fermano al tramonto quando il campo si trasforma nel palcoscenico del Gala serale “Emozioni di una terra”, uno spettacolo di teatro equestre che dilata tempo e spazio tra costumi di scena, passi di danza e acrobazie con la partecipazione di Cordoba Equestre, ospite d’onore della manifestazione.

Facebook
Twitter
WhatsApp