sabato, Maggio 28, 2022

Covid – 84.388 tamponi rapidi eseguiti a chi è rientrato in Sicilia. 278 i positivi trovati

tamponi medici

Dopo 15 giorni di screening, nelle Aree Test dei porti di Messina, Palermo e Termini Imerese e aeroporti di Catania e di Palermo è tempo di fare un primo bilancio.

Nei drive-in allestiti dalla Protezione Civile Regionale nell’ambito della campagna di screening per Covid-19 attuata dall’Assessorato regionale alla Salute e rivolta ai cittadini rientrati sul territorio siciliano, sono stati eseguiti dalle ASP in totale 84.388 tamponi rapidi, di cui 278 sono risultati positivi. I soggetti contagiati sono stati isolati.

Giornate di punta sono  state venerdi, sabato e domenica 18, 19 e 20  con circa 10 mila test al giorno effettuati. I numeri sono poi diminuiti per effetto dei giorni “rossi”.

Nell’aeroporto di Catania è stato fatto il maggior numero di test pari a circa 40 mila, a seguire Aeroporto Palermo e Porto Messina con circa 20 mila ciascuno nei 15 giorni.

Piena operatività dunque durante le festività natalizie per consentire il successo dell´operazione di test anticovid a tappeto prevista nell´ultima Ordinanza del presidente della Regione, Nello Musumeci, che punta a contrastare la diffusione del Coronavirus in un periodo caratterizzato dall´incremento della mobilità in ingresso in Sicilia.

Per gestire questo flusso enorme di test in H24 sono stati necessari 233 turni di funzionari del DRPC, 834 turni di volontari, impegnando ben 278 organizzazioni di Volontariato.

A Messina è stato impiegato anche  personale del Corpo Forestale per 216 presenze in turni.

Il personale sanitario impiegato per i test dai Commissari regionali Covid di Palermo, Messina, Catania ha svolto circa 2800 turni.

Facebook
Twitter
WhatsApp