Palermo

Duplice omicidio a Ucria, prima udienza “fiume” in corte d’assise con i testi dell’accusa

Prima udienza in corte d’assise a Messina per il processo riguardante il duplice omicidio di Ferragosto 2019 avvenuto a Ucria.

Per questi fatti Salvatore Russo, 31 anni, di Paternò, è accusato di aver ucciso Antonino e Fabrizio Contiguglia; deve rispondere anche del tentato omicidio di Salvatore Contiguglia. Poi ci sono Vittorio Contiguglia, Santino Giovanni Contiguglia e lo stesso Salvatore Contiguglia, accusati di violenza privata in concorso. Vittorio Contiguglia inoltre dovrà rispondere di minacce nei confronti del Russo e del cognato Daniele Balsamo e di porto di coltello. Russo è difeso dagli avvocati Enrico Trantino e Salvatore Liotta. Salvatore Contiguglia è anche parte civile, costituito con gli avvocati Luigi Gangemi e Giuseppe Bonavita. I familiari di Contiguglia sono costituiti parte civile con l’avvocato Alessandro Pruiti.

La prima udienza è stata un’udienza “fiume”, da mattina a sera. Sono stati sentiti i testi dell’accusa, dai rappresentanti delle forze dell’ordine ai parenti intervenuti sul luogo della tragedia. Il dibattimento proseguirà ancora il 22 gennaio 2021 per sentire altri testi dell’accusa.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank