domenica, Settembre 27, 2020

Bonificati i tratti di mare tra Marinello e Oliveri

La Capitaneria di Porto Guardia Costiera di Milazzo e della Delegazione di Spiaggia di Patti ha eseguito un sequestro di corpi morti posizionati nel tratto di mare prospicente la località Marinello presso i comuni di Patti ed Oliveri, già individuati e censiti con l’impiego della vedetta della Guardia Costiera CP 544, utilizzati come abusivi punti di ormeggio per natanti da diporto.

L’attività ha comportato la rimozione 15 “sistemi di ormeggio”, costituiti da galleggianti cilindrici di vario tipo, circa 10 metri di catena e circa 200 metri di cime, abusivamente posizionati nello specchio acqueo. A conclusione delle operazioni si è proceduto al sequestro di tutto quanto.

L’operazione era finalizzata alla bonifica di un tratto di litorale a forte vocazione
turistica, nel periodo estivo frequentato da un elevato numero di bagnanti e
restituendo un settore di specchio acqueo alla libera fruizione.
Nei giorni scorsi analoghi interventi sono stati eseguiti presso i litorali di Gioiosa
Marea e San Giorgio.
Durante l’attività, inoltre, la vedetta della Guardia Costiera ha accertato la
presenza di 6 nasse di varie dimensioni posizionate sul fondale, anche in
questo caso le “trappole” erano illecitamente utilizzate da pescatori non
professionali e prive delle previste sigle identificative. Anche questi attrezzi da
pesca sono stati posti sotto sequestro, con riferimento alla normativa che
disciplina la pesca marittima, per la successiva confisca e distruzione.
Nei prossimi giorni la Guardia Costiera di Milazzo, continuerà l’attività di vigilanza
del litorale di giurisdizione al fine di prevenire e reprimere ogni illecito utilizzo del
bene demaniale marittimo, a tutela della sicurezza della balneazione, della
navigazione da diporto e di ogni altra attività ludico ricreativa che si svolge in mare
nel rispetto delle norme vigenti in materia.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp