giovedì, Ottobre 29, 2020

Spadafora. L’allarme rientra. Vinta la battaglia contro il fuoco, anche se restano le cicatrici

Dopo una due giorni campale, Spadafora sembra finalmente sulla strada del ritorno al sereno. Sebbene le ferite lasciate dal fuoco siano ben visibili. Da Verdesca, lungo la strada per San Martino, sulla collina del cimitero vecchio e fino alla Via Riolo e poi verso Arcipretato. Le fiamme, dopo il rogo partito da Puntale di San Martino stamattina, si sono propagate proprio in direzione Rometta, portando il sindaco Merlino a prendere provvedimenti allertando il personale di competenza e le associazioni di volontariato. Intanto veniva disposta l’evacuazione di diverse abitazioni, soprattutto in contrada Mannella. Fondamentale è stato l’intervento dei canadair. Grande l’impegno dei Vigili del Fuoco, coadiuvati dalla Misericordia, dalle associazioni di volontariato e dal personale inviato anche dai sindaci dei Comuni vicini ai quali il primo cittadino Tania Venuto ha rivolto un sentito ringraziamento per la vicinanza e la solidarietà. Presenti costantemente anche Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza. Alla fine, si contano danni solo a piante, coltivazioni e macchia mediterranea.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp