Palermo, intervento “da record”: asportato un tumore di 12kg

2335

E’ andata a buon fine una delicata operazione chirurgica a cui è sottoposta una donna siciliana di 60 anni, a cui era stato diagnosticato un sarcoma addominale, portata a termine dall’equipe dell’unità operativa di chirurgia oncologica della clinica “La Maddalena” a Palermo.

La particolarità dell’intervento ha riguardato il peso della massa tumorale, pari a 12 kg, oltre che l’alto tasso di pericolosità dello stesso, per cui la paziente, che era stata visitata da tre centri sparsi per l’Italia, si era vista negare la possibilità di essere operata, visto l’esito che secondo i medici poteva essere fatale.

Per fortuna così non è stato e la donna, che era consapevole dei rischi legati all’intervento, ha dato il proprio assenso all’operazione. Alla donna è stata rimossa così questa massa enorme che occupava l’addome comprimendo gli organi: l’asportazione è stata condotta lo scorso novembre da medici e infermieri che hanno lavorato in sala operatoria per un totale di 5 ore. “L’intervento era complesso per l’impossibilità a raggiungere dei piani anatomici sicuri. Eravamo in presenza di una massa che occupava l’intera cavità addominale. A ciò si aggiunge la gestione anestesiologica di una paziente gravemente compromessa nella funzionalità di più organi e apparati per il tumore”, ha spiegato Lucio Mandalà, chirurgo oncologo che ha operato la donna.

“La paziente è stata dimessa dopo il decorso post-operatorio, durato un mese e durante il quale si sono avvicendate tutte le figure professionali della Maddalena che hanno contribuito alla ripresa fisica e psichica”, ha spiegato ancora Mandalà.

L’equipe che ha operato la donna era composta anche dai chirurghi Luigi Casà, Paolo De Marco, dagli anestesisti Sebastiano Mercadante, Patrizia Villari e Fabrizio David e dagli infermieri Francesco Marabeti e Antonio Coppola.