Patti, programmati lavori urgenti nel sito archeologico della Villa Romana

280

Sono state avviate le procedure di gara degli interventi urgenti per proseguire la messa in sicurezza delle pavimentazioni musive del complesso archeologico – sala delle meduse e peristilio – ed altri interventi a tutela della Villa Romana di Patti.

L’importo a base d’asta è di circa 70 mila euro. Queste le disposizioni della Soprintendenza dei beni culturali di Messina e del rup architetto Giuseppe Natoli. Nelle previsioni progettuali si prevede infatti la messa in sicurezza dei pavimenti musivi e di migliorare la fruizione della Villa Romana. Questi i lavori previsti: messa in sicurezza dell’area musiva, fornitura e posa in opera di pavimento e passerelle, fornitura e posa in opera di opere in acciaio, muratura, realizzazione di faccia a vista sulle murature di pietrame, collocazione di lastra in plexiglas e pannelli didattici e manutenzione del pavimento delle passerelle. Il finanziamento dei lavori sarà richiesto al dipartimento regionale dei beni culturali. L’architetto Natoli ha poi proceduto ad annullare tutti gli atti di gara riguardanti l’intervento di completamento e rifunzionalizzazione del sacro edificio e dei locali annessi riguardanti la chiesa di San Francesco Di Paola di Sant’Angelo di Brolo. L’importo previsto è di 226 mila euro, risorse concesse dal ministero dell’interno. Si tratta di un progetto che prevede la realizzazione dei ponteggi di servizio interni ed esterni, la demolizione degli intonaci fatiscenti, il rifacimento degli stessi interni ed esterni, poi la demolizione ed il rifacimento dei pavimenti e rivestimenti interni ed il consolidamento delle murature portanti della chiesa e del campanile. L’architetto Natoli ha comunicato che si sta procedendo a riattivare le nuove procedure di gara.