L’unione dei comuni “Terra dei Lancia” ha approvato il piano intercomunale di protezione civile

254

Il consiglio dell’unione dei comuni “Terra dei Lancia” che comprende Brolo e Ficarra ha approvato il nuovo piano intercomunale di protezione civile; servirà a pianificare ruoli ed azioni in caso di emergenze dovute a calamità e catastrofi naturali.

Il piano consente di conoscere i rischi potenziali del territorio per poter organizzare le risorse umane e materiali, le attività e le azioni, con cui affrontare in maniera tempestiva ed efficace situazioni di emergenza. Le attività regolate dal Piano sono la previsione dei rischi attraverso studi specifici del territorio, la prevenzione, l’attuazione di soccorso e assistenza ai cittadini colpiti da un evento e la collaborazione tra gli organi istituzionali competenti alle iniziative necessarie per il superamento dell’emergenza. L’unione dei comuni disponeva di un piano intercomunale di protezione civile del 2009, per cui si è reso necessario aggiornarlo. E’ stato possibile grazie al lavoro del geologo Dario Agnello, che si è confrontato con le due amministrazioni comunali e gli uffici dell’Unione, in particolare con il responsabile dell’area tecnica, geometra Dominga Calasante. L’elaborazione del piano è stata dettata dalla volontà di avere uno strumento cucito su misura per il territorio, ha sottolineato il sindaco di Brolo Irene Ricciardello; questo documento non serve solo ai comuni, ma anche e soprattutto ai cittadini per possano prendere coscienza degli scenari di rischio del territorio. Conoscerli è già prevenzione. Adesso, come ha ricordato il vice sindaco di Brolo con delega alla protezione Civile, Gaetano Scaffidi, saranno previsti incontri con i cittadini per spiegare come ci si dovrà rapportare in caso di eventi calamitosi; saranno distribuite anche piccole brochure dove saranno evidenziati i comportamenti da seguire, le zone dove raccogliersi per le emergenze ed i numeri utili da contattare. Anche sul sito del comune è stata identificata una specifica sezione per consultare tutti gli atti principali del piano di protezione civile e le relative mappe.