S. Agata Militello, stasera “Pensieri Comuni” con Tommaso Labate

673

Torna a S. Agata Militello, al Castello Gallego, la rassegna culturale “Pensieri Comuni”, per la sua quinta e penultima tappa, in giro per i palazzi storici dei Nebrodi, organizzata dalla docente Lucia Franchina in collaborazione con il sociologo Carlo Sapone, l’imprenditrice Francesca Pietropaolo ed il giornalista Sergio Granata.

Questa sera, a partire dalla 18.15, a tenere la lectio magistralis sul conflitto  generazionale ci sarà Tommaso Labate, giornalista del Corriere della Sera, reduce dal suo lavoro “I Rassegnati – L’irresistibile inerzia dei quarantenni” in libreria dal 2 ottobre scorso ed edito da Rizzoli. Labate racconta una “generazione fallita o sull’orlo del fallimento, fregata dai padri, che pure avevano consegnato l’illusione che a un’infanzia felice e a un’adolescenza bellamente turbolenta sarebbero seguiti anni di benessere, serenità, sollievo, pace”. Una generazione che aveva 20 anni negli anni ’90 –  di cui il giornalista, oggi trentanovenne, è protagonista diretto – decennio in cui inizia il disincanto e la parabola discendente della politica, delle istituzioni, della cultura e dell’economia del nostro Paese, cui Labate addebita l’inerzia degli odierni quarantenni.