Barcellona, ostaggi dell’immondizia a Fondaconuovo

307

Ancora una volta a Barcellona la protagonista è l’emergenza rifiuti.

Questa volta il grido di allarme si alza dai residenti in via Stretto III Fondaconuovo, letteralmente “sequestrati” in casa dall’immondizia.

Per chi si appresta a fare un passeggiata per la strada cittadina, lo scenario è veramente avvilente: montagne e montagne di spazzatura, ovunque, lungo la strada, negli spiazzi, persino dietro le porte di ingresso di alcune abitazioni private. Rifiuti di ogni genere e tipo, sacchi di indifferenziata,  mobili dismessi, materiale edile di scarto, carta, oggetti di plastica… Cumuli di rifiuti indifferenziati, abbandonati senza nessun decoro, in barba anche alle severe normative in tema di raccolta e smaltimento.

A rincarare la dose, quindi, oltre le difficoltà, ormai palesi, delle istituzioni barcellonesi e della ditta Dusty, nel gestire al meglio il servizio di raccolta nel comune, anche i comportamenti incivili di alcuni cittadini, che proprio non vogliono saperne di adeguarsi alle regole sul conferimento e al relativo calendario e al rispetto del decoro urbano e della salute pubblica.