Reati ambientali ed alimentari, denunciato un mistrettese

Aveva realizzato senza autorizzazione un deposito di 500 metri quadrati adibito alle deiezioni degli animali e al loro illecito smaltimento in una vallata soggetta a vincolo paesaggistico.

Si tratta di un ventinovenne di Mistretta che è stato denunciato dai carabinieri della compagnia di Mistretta alla procura della repubblica di Patti. I militari del centro montano hanno operato con vari reparti, il Noe e i Nas di Catania e quelli del reparto tutela agroalimentare e del nucleo ispettorato del lavoro di Messina, in una indagine condotta nell’ambito della campagna nel settore agricolo, agroalimentare ed ambientale e nel contrasto al caporalato.  Nel corso della stessa operazione, oltre al sequestro preventivo dell’intera area, i carabinieri hanno sottoposto a sequestro amministrativo sei quintali di prodotti lattiero-caseari per la mancata tracciabilità del prodotto e altri sei quintali a sequestro sanitario cautelativo, perché tenuti in cattivo stato di conservazione. Si contesta distruzione e deturpamento di bellezze naturali, deposito incontrollato di rifiuti, mancata rintracciabilità di alimenti ed il loro cattivo stato di conservazione.

(sc_adv_out = window.sc_adv_out || []).push({ id : "486803", domain : "n.ads5-adnow.com", no_div: false });
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank