S. Stefano di Camastra, weekend dedicato al twirling e alla solidarietà

329

S. Stefano di Camastra si prepara al lungo weekend sportivo che dal 18 al 20 maggio prossimi, vedrà protagonisti gli atleti impegnati nella finale nazionale del campionato italiano, individuale e a squadre, di Twirling serie B e C.

Dopo ben 16 anni di assenza dalla terra di Sicilia, la Città delle Ceramiche si affida al comitato organizzativo locale, composto dal Consigliere Nazionale della F.I.Tw Dr. Leonardo Russo, dal presidente del Comitato Regionale Twirling Sicilia la D.ssa Rosy Gibilisco e dal consigliere regionale Pietro Volo, per accogliere un nutrito gruppo di ginnasti e accompagnatori che avranno modo, oltre a disputare le gare, anche di visitare i siti incontaminati della Valle dell’Halesa. La cerimonia di apertura del Campionato, sarà allietata dalla Banda musicale del Comune che accompagnerà la sfilata delle società presenti lungo le vie del centro storico, per giungere in Piazza Matrice dove, la 3 volte campionessa Italiana di Para Powerlifting Roberta Macrì, alla presenza delle autorità politiche e sportive, darà il via alle gare accendendo il Tripode.

L’ attività sportiva sarà inoltre affiancata da altri eventi di musica e spettacolo paralleli, sotto la direzione artistica del noto manager Alfredo Lo Faro: venerdì 18 maggio presso l’Arena Glauco, uno spettacolo musicale con i “Magnifici Tre”: Francesco Buzzurro, uno dei più apprezzati e poliedrici chitarristi italiani; il celebre armonicista e compositore Giuseppe Milici e il talentuoso clarinettista Nicola Giammarinaro; sabato 19 al Pala Ceramica, prenderà il via la gara ufficiale, che si protrarrà fin nel tardo pomeriggio di domenica, con l’esibizione del gruppo coreografico All Star Ever Green Collegno. Ed ancora una volta lo sport sposa la solidarietà. Questa manifestazione, infatti, per volere del comitato organizzatore, è dedicata alla piccola Federica Calà, atleta tesserata nelle fila dell’ASDC le Ceciliane di Santo Stefano di Camastra, che sta giocando la gara più importante, quella per sconfiggere la terribile malattia Smard1.