lunedì, Febbraio 26, 2024
  • blank

Studenti pattesi a Bochnia in Polonia, per ricambiare la visita dei pari età polacchi a Patti

WhatsApp Image 2023-05-24 at 17.39.18

E’ stata davvero una bellissima esperienza quella vissuta in Polonia da otto alunni della scuola secondaria di primo grado “Bellini” (II D e III C) e di quella di Montagnareale (III A) dell’istituto comprensivo “Lombardo Radice”.

Si sono recati a Bochnia e sono stati accompagnati dalla dirigente Antonina Milici e dalle docenti Tinuccia Di Dio e Giusy Lena, nell’ambito della seconda fase del progetto “Una scuola senza frontiere. Sono stati ospiti della scuola “Zespol Szkol Gminnychim Lotkinov Polskich Nieszkowice Wielkie”, diretta dalla professoressa Anna Gut.

Gli alunni dell’istituto pattese hanno svolto attività laboratoriali con i ragazzi polacchi, con cui hanno condiviso pure momenti di divertimento e di svago, ed hanno avuto anche modo di visitare Bochnia, la miniera di saleblank

e di svolgere una mini crociera. Particolarmente significativa è stata la giornata trascorsa a Cracovia, città che è rimasta nella mente di tutti per la sua bellezza e per la ricchezza del suo patrimonio artistico e culturale.

I ragazzi sono stati ospitati dalle famiglie, con cui hanno avuto modo di condividere alcuni momenti della giornata. La visita, che ha “ricambiato” quella che la delegazione polacca ha fatto a Patti nel settembre 2022, all’inizio dell’anno scolastico, ha permesso di approfondire vari spetti della cultura polacca e di favorire lo sviluppo di competenze linguistiche, digitali ed interculturali.

blank

“Un’esperienza davvero affascinante – sottolinea la professoressa Tinuccia Di Dio – che lascerà il segno nei ragazzi, sia per quanto hanno appreso, sia per il rapporto che hanno creato con i ragazzi polacchi, con i quali avranno l’opportunità di proseguire lo scambio”.

Il protocollo d’intesa, sottoscritto in occasione della “visita” della delegazione polacca, presente anche il sindaco di Bochnia Marek Bzdek a Patti il 15 settembre 2022, comprende anche i comuni di Patti e Montagnareale.

blank
Facebook
Twitter
WhatsApp