martedì, Giugno 25, 2024

Una borsa di studio per Tiziano Granata, iniziativa a Piraino

tiziano granata

Cinque anni fa ci lasciava Tiziano Granata, personaggio noto per il suo impegno ambientale e la valorizzazione del patrimonio culturale, poliziotto, scienziato e difensore della legalità, cittadino significativo per la recente storia dei Nebrodi.

Nel giorno dell’anniversario della scomparsa un gruppo di amici, colleghi di lavoro, associazioni e parenti ha quindi deciso di lanciare l’idea di una borsa di studio che ne ricordi il profilo dello studioso, che stimoli le nuove generazioni alla discussione delle sue idee e, perché no, che sostenga nuove sensibilità in grado di proseguire in qualche modo la sua opera.

“Alla luce di ciò che ha rappresentato nel campo della scienza, del sociale e delle politiche ambientali – dicono i promotori – e vista l’attitudine “voluta” nel mettere a frutto in maniera interdisciplinare le proprie conoscenze nel lavoro come nella vita di tutti i giorni, la figura di Tiziano Granata rappresenta certamente un sano esempio valoriale in grado di innescare modelli positivi e da imitare per gli studenti di ogni età.

L’importanza della formazione scolastica vista come possibilità di riscatto sociale, poi, era un fermo convincimento di Granata, che in vita ha impegnato molte delle sue forze per migliorare e rendere fruibili gli strumenti per la formazione personale, per far conoscere il più possibile alle nuove generazioni un modello di studio che conciliasse la conoscenza curriculare con la necessità di diventare cittadinanza attiva ed impegnata al miglioramento dell’esistente”

Per questi motivi si sta quindi attivando una collaborazione tecnica con l’Istituto Comprensivo “Annarita Sidoti” di Gioiosa Marea (di cui fanno parte le scuole primarie e la secondaria di primo grado di Piraino) che permetta di far ottenere alle classi ed ai singoli vincitori, strumenti che aiutino lo studio delle scienze , finanziando inoltre iniziative per il miglioramento della sensibilità sui temi ambientali e giornate di discussione su quelli della cittadinanza attiva (in un primo momento quantomeno nelle scuole del territorio pirainese, con la speranza di poter raggiungere anche tutto il distretto scolastico – o oltre – già dalle prossime edizioni)

Nei prossimi giorni verranno quindi comunicati i particolari (bando e modalità di sostegno all’iniziativa) affinché questo pensiero possa diventare ancora più solido.

Facebook
Twitter
WhatsApp