lunedì, Giugno 17, 2024

A.S. 2023/2024 – In Sicilia aumentano del 2% le iscrizioni nei licei

Scuola

A seguito della chiusura, il 30 gennaio 2023, delle iscrizioni alle classi prime, l’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia ha analizzato le scelte effettuate dalle studentesse e dagli studenti delle scuole secondarie di II grado della regione, nonché le richieste del tempo scuola per il I ciclo di istruzione.

Quest’anno i dati evidenziano un rialzo delle iscrizioni nei Licei, che passano dal 61 al 63% (57,1% a livello nazionale) con un aumento dell’2% rispetto all’anno scolastico 2022/2023; in leggera decrescita, invece, gli iscritti agli Istituti Tecnici, che passano dal 26,9% dell’anno scolastico in corso al 25,9% per il 2023/2024 (30,9% a livello nazionale); lo stesso decremento si registra per le iscrizioni agli Istituti Professionali, che passano dal 12,1% dell’anno scolastico 2022/2023 all’attuale 11,1% (12,1% a livello nazionale).

Si rafforza dunque, ancora di più che negli anni precedenti, la preferenza per i Licei, scelti da oltre uno studente su due, con una preferenza per lo Scientifico (24,5%), seguito dal Classico (14,9%), dalle Scienze Umane (14,3%) e dallo Scientifico – opzione Scienze Applicate (14,2%). Quanto agli Istituti Tecnici, la preferenza, anche quest’anno, va agli indirizzi Informatica e Telecomunicazioni (21% delle iscrizioni), Amministrazione, Finanza e Marketing (20,8% delle iscrizioni) e Turismo (11,2% delle iscrizioni). Un’ulteriore conferma è data poi dall’ampia preferenza per l’indirizzo Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera, scelto dalla metà degli studenti che si iscrive ai Professionali (50,2%), seguito dall’indirizzo Manutenzione e Assistenza Tecnica (15,3%).

Prevale, infine, nelle Scuole Primarie e nelle Scuole Secondarie di I grado, la scelta del tempo normale piuttosto che prolungato: 27 ore settimanali (30 nella Scuola di I grado), a fronte delle 40 del tempo pieno.

Articolo di Federica Margherita Corpina

Facebook
Twitter
WhatsApp