blank

Gioiosa Marea: accolte in primo grado tutte le istanze per la class action sull’acqua nella frazione San Giorgio, ora si attende l’esito dell’appello

Sono state accolte tutte le istanze relative alla class action riguardante la situazione dell’acqua nella frazione San Giorgio di Gioiosa Marea; i cittadini, rappresentati dall’avvocato Michele Mondello, a nome del comitato “Borgo Marinaro San Giorgio”, hanno ottenuto una sentenza favorevole in primo grado, per cui potranno chiedere la restituzione del 50% di quanto è stato pagato al comune oppure pagare il 50% dell’importo totale.

Al momento però il comune ha presentato appello, per cui bisognerà attendere l’esito dell’ulteriore grado di giudizio. In ogni il presidente del comitato Lucia Collorafi ha invitato i cittadini che ancora non lo hanno fatto a presentare istanza, per chiedere di pagare la metà dell’importo richiesto dal comune; riguardo invece alle nuove bollette dell’acqua e anche per quelle della Tari, è stato rinnovato l’invito a rivolgersi all’avvocato Mondello, per capire se non sia intercorsa la prescrizione o la decadenza e verificare caso per caso se i pagamenti sono dovuti ed in quale maniera.

E ancora sulle bollette dell’acqua è stato appreso da indiscrezioni che potrebbe essere presentato un ricorso al Tar, perchè il comune dia ai cittadini la documentazione sui balzelli e sui consumi.

Infine la questione delle strade comunali. Il comitato di San Giorgio ha spesso evidenziato la precarietà delle strade; in contrada Saliceto ad esempio manca l’asfalto e la strada è invasa dalla vegetazione selvaggia, tanto che, in più parti, non si vede dove inizia e finisce la carreggiata e poi ci sono molte buche. Queste criticità non riguardano solo la strada di contrada Saliceto, ma si riferiscono genericamente alla maggior parte delle vie di comunicazione di quasi tutte le contrade, un problema questo denunciato a più riprese, ma mai risolto.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank