blank

Basket – Faenza ferma la corsa alla Serie A della matricola Alma Patti. La semifinale finisce in gara 2

Si conclude con una sconfitta, in gara 2 della semifinale playoff di Serie A2 Femminile, la stagione dell’Alma Patti. La formazione siciliana, alla prima stagione nel secondo torneo nazionale, chiude tra le prime migliori quattro del Girone Sud.

La capolista E-Work Faenza ieri sera ha messo in campo la sua miglior prestazione stagionale nella seconda sfida contro Patti, segnando quasi 50 punti nei primi 20 minuti di gara e chiudendo con anticipo il match. Al Bubani finisce 84-63, con la favorita che continuerà la sua corsa verso la A1 affrontando Valdarno in finale.

Sono alti i ritmi in avvio, col primo mini break bianconero firmato dalla tripla di Schwienbacher per il 12-6. Patti prova a reagire con Galbiati e Verona, ma Faenza allunga fino anche al 21-11. Le siciliane passano a zona per limitare l’offensiva faentina e firmano un 5-0 che le riavvicina nel punteggio. La prima frazione si chiude con la tripla dall’angolo di Policari che vale il 27-19.

Nel secondo quarto l’E-Work continua ad alzare il ritmo offensivo e mantiene altissima anche la percentuale dal campo, rimanendo praticamente perfetta da oltre l’arco con le conclusioni di Ballardini e Meschi. Le ospiti non trovano continuità in attacco e la sola Galbiati non basta per tenere a galla la squadra di Buzzanca. Faenza dal canto suo non si volta indietro e tocca anche il +18 (49-31), rientrando negli spogliatoi in totale controllo e con Schwienbacher e Vente top scorers a quota 9.

Al rientro dagli spogliatoi Patti non riesce ad andare oltre un piccolo break di 5-0 che sembra poter restituire fiducia alle ospiti, ma Faenza è in una serata praticamente perfetta e trova in Morsiani l’assoluta protagonista della terza frazione. Il divario tra le due squadre si allarga ulteriormente, con le padrone di casa che toccano anche il +30, viaggiando sempre ad ottime percentuali dal campo. Il terzo quarto si chiude 71-43.

Col risultato già in ghiaccio l’ultimo periodo serve sostanzialmente solo per definire il punteggio finale. Coach Sguaizer fa ruotare tutte le giocatrici a sua disposizione, permettendo anche alla rientrante Porcu di ritrovare il ritmo partita dopo il problema muscolare che l’aveva costretta a saltare gara 1. Boccalato è l’unica giocatrice ospite che riesce con continuità a trovare la via del canestro, chiudendo a quota 13, dietro solo ai 15 di Llorente. L’E-Work controlla con autorità e chiude la serie sul 2-0, vincendo 84-63 e guadagnando così l’accesso alla finale, dove affronterà San Giovanni Valdarno.

E-Work Faenza – Alma Basket Patti 84-63 (27-19, 22-12, 22-12, 13-20)
E-Work Faenza:
Franceschelli 6, Schwienbacher 11, Morsiani 20, Policari 9, Vente 14, Franceschini N.E., Ballardini 8, Caccoli 2, Soglia 4, Meschi 8, Brunelli, Porcu 2.
Alma Basket Patti: Llorente 15, Stoichkova 9, Galbiati 11, Cupido 2, Verona 7, Sciammetta, Diouf, Boccalato 13, Manfrè 6.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank