blank

Covid-19 – Nella provincia di Messina il più basso tasso di letalità in Sicilia

È stabile il numero di vittime con coronavirus in Sicilia: sia sabato che domenica sono state 18, di cui 2 a Messina: si tratta di due donne, una di 90 anni deceduta al Papardo e una di 82 al Policlinico. 351 le vittime a Messina da inizio pandemia secondo il report del Istituto Superiore della Sanità: la provincia peloritana è quella con il più basso livello di letalità da Covid-19 della Sicilia.

Messina è l’unica provincia siciliana a registrare un rapporto tra contagiati e morti inferiore al 2%: sul totale di 18.920 casi di positività rilevati dall’inizio della pandemia, i decessi sono stati 351, pari all’1,86%.

La regione intera, comunque, fa registrare un valore di letalità inferiore alla media nazionale, che si assesta al 4,51%, ed è tra le otto regioni con la più bassa percentuale.

Per quanto riguarda il dato relativo ai ricoveri, il totale è invariato, pari a 146, di cui 16 sono in terapia intensiva: 10 al Policlinico, 2 al Papardo e 4 al Piemonte.Sono occupati 146 dei 363 posti letto ospedalieri disponibili, cioè il 40,2 %, mentre sono liberi 42 posti di terapia intensiva il 72%.

Tra i comuni del messinese, quello con il più alto numero di attuali positivi rimane Barcellona Pozzo di Gotto, dove sono ancora 134 i contagiati, di cui 5 sono ricoverati. Contagi ancora in calo a Tortorici, dove restano solo 35 casi di positività e 13 persone sono in isolamento in quanto contatti di positivi.

Dimezzati, nell’arco di una settimana, i casi di positività a Sinagra, dove i contagiati sono passati da 18 a 9, nell’ultimo aggiornamento ed il sinagrese che era ricoverato in ospedale è stato dimesso.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp