martedì, Ottobre 20, 2020

In Sicilia arrivano guanti e mascherine dalla Cina

Mentre il Presidente Musumeci ha comunicato che la Sicilia ha avviato la produzione delle mascherine per sopperire alla mancanza e proteggere gli operatori sanitari nella lotta contro l’epidemia di coronavirus, è la Cina a venire in soccorso all’Italia, con circa 200.000 guanti medicali che sono stati donati dalla Bluesail Medical, uno dei principali produttori in Oriente.

Dall’inizio dell’epidemia, il produttore con sede nella provincia dello Shandong, nella Cina orientale, ha donato oltre 5 milioni di guanti medicali in nitrile in patria e all’estero. Fondata nel 2003, Bluesail produce 19,5 miliardi e mezzo di guanti protettivi all’anno. I suoi guanti in Pvc hanno una quota del 22% del mercato globale.

In più ad Agrigento arriverà materiale protettivo di supporto dalla città cinese di Neijiang, con cui lo scorso novembre è stato siglato un memorandum di relazioni amichevoli su commercio, cultura, turismo.

Un aiuto arriva anche dall’Ordine delle professioni infermieristiche di Agrigento che ha deciso di mettere a disposizione fino a 20mila euro per l’acquisto di dispositivi di sicurezza individuali da consegnare agli operatori sanitari che operano in prima linea nel territorio.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp