Coronavirus – Imprenditore brolese dona 200 litri di cloro per la sanificazione di Ficarra

3916
Un noto imprenditore brolese, Nino Lenzo, ha donato 200 litri di cloro per la sanificazione di Ficarra.
Di quanto accaduto ne parla lo stesso sindaco di Ficarra, l’avvocato Gaetano Artale.
Per dare puntuale seguito a quanto previsto dall’Ordinanza del Presidente della Regione n. 6/2019, pur essendosi effettuata nella settimana scorsa una accurata disinfezione del territorio, ho pensato di organizzare un altro ciclo di disinfezione delle strade e degli spazi pubblici all’aperto nella settimana entrante.
Avendo ricevuto, nell’ambito di intervento dell’Unione dei Comuni Terra dei Lancia, la disponibilità del Gruppo Volontari di Protezione Civile di Brolo, mi sono attivato.
Sono stato informato da Tindaro Pintabona, il responsabile del nucleo della Protezione Civile di Brolo, che per fare l’operazione al meglio occorrono almeno 140 litri di cloro.
Avendo anche appreso che il sig. Nino Lenzo, noto imprenditore brolese, era riuscito nella complicata azione di procurarsi il materiale necessario ed aveva provveduto ad operare la disinfezione dei locali della sua azienda, mi sono rivolto a lui per chiedere un aiuto nella ricerca del disinfettante.
Nino Lenzo non mi ha neanche fatto finire di parlare. Subito mi ha detto “stia tranquillo, ci penso io.
Così, qualche minuto addietro, un dipendente della Plastitalia ha consegnato al Comune di Ficarra i 200 litri di cloro necessari per la sanificazione e disinfestazione del territorio comunale.
Ovviamente, nessun costo per la comunità locale, il prodotto è stato omaggiato dall’imprenditore brolese.
“A nome mio e di tutti i miei compaesani – ha commentato Gaetano Artale – sento l’affetto ed il dovere di dire almeno: da Ficarra un abbraccio virtuale e un grandissimo grazie a Nino Lenzo”.