Brolo, il sindaco Laccoto: “Il secondo dissesto si poteva evitare!” – VIDEO

234

“Un risultato di grande rilevanza da un punto di vista ambientale e turistico: prima dell’avvio ufficiale della prossima stagione estiva sarà risolto il grave problema dello sbocco a mare delle acque bianche e nere destinate al depuratore”, ad annunciarlo è il sindaco di Brolo, Pippo Laccoto, nella conferenza stampa svoltasi stamattina al Palazzo Municipale.

È stato infatti aggiudicato alla ditta Alp Consorzio Stabile di Sant’Agata Militello l’appalto per la realizzazione della “nuova condotta di adduzione dalla cascata di accumulo sul lungomare Rizzo al depuratore consortile”. La ditta aggiudicataria, dal momento della consegna, avrà 60 giorni di tempo per ultimare i lavori.

Di seguito le dichiarazioni diffuse dal sindaco Laccoto nel comunicato inviato alla stampa:

“Per noi parlano i fatti, avevamo detto che questo obiettivo era prioritario e doveva essere centrato entro il primo anno di amministrazione e così è stato. Sin dal nostro insediamento ci siamo impegnati per recuperare una vecchia richiesta di finanziamento dimenticata nei cassetti della Regione. Non solo, ma a tempo di record l’Ufficio Tecnico Comunale ha presentato un aggiornamento del progetto per un importo complessivo di 247mila euro, di cui 198mila a valere sulle risorse del “Patto per la Sicilia” e 49mila a carico del bilancio comunale, con un risparmio di 137mila euro per il Comune di Brolo. E’ stato il primo progetto in assoluto approvato dal nuovo Ati Idrico che ci autorizzato ad esperire la gara e adesso siamo pronti a far partire i lavori che rappresenteranno la svolta per la qualità della vita, il decoro, la fruizione del mare e l’intera economia turistica. Tra l’altro, si tratta di progetto innovativo che prevede anche la presenza di tre pompe con un sistema di regolazione della portata, per adeguarsi alle prescrizioni dell’assessorato regionale all’Ambiente.
Mi auguro – conclude il Sindaco Laccoto – che riconoscano la bontà della nostra azione anche coloro che dicono di avere a cuore Brolo, ma hanno provato ad ostacolare l’iter presentando un esposto. Andiamo avanti, con determinazione e fiducia”.

Il Sindaco ha dato l’annuncio dell’aggiudicazione dell’appalto della nuova condotta in apertura della conferenza stampa convocata per fornire un bilancio dei primi nove mesi di attività amministrativa. “Voglio ribadire chiaro il concetto che il Comune di Brolo è uscito dal regime di dissesto economico ed opera, grazie all’azione di questa Giunta, in gestione ordinaria. Solo in questo modo siamo riusciti a portare a compimento iter come la stabilizzazione dei 51 precari ed attuare interventi importanti di manutenzione, oltre all’organizzazione di eventi di promozione del territorio. E’ necessario differenziare l’attività dell’Organo Straordinario di Liquidazione, che gestisce il regime straordinario del dissesto, dall’attività ordinaria svolta dall’Amministrazione, resa possibile grazie all’approvazione a tempo di record dei bilanci mancanti. C’è da chiedersi invece perché, nel periodo dal 2014 al 2019 non sia stata attivata la riscossione dei tributi per un totale complessivo di circa 8 milioni. Abbiamo avviato la procedura degli accertamenti per incamerare le somme non riscosse”.

Il Sindaco Laccoto ha quindi evidenziato alcuni dei risultati più significativi conseguiti in questi primi 9 mesi di Amministrazione, dalla manutenzione di strade e marciapiedi alla potatura degli alberi, dal potenziamento del trasporto scolastico al servizio di mensa nelle scuole. Il Sindaco Laccoto ha parlato anche della riqualificazione del Cinema comunale finalizzata alla trasformazione in cineteatro e del potenziamento del sistema di videosorveglianza per garantire una maggiore sicurezza.

Il Sindaco si è soffermato anche sulle manifestazioni estive e natalizie organizzate in sinergia con artigiani e commercianti tese a rilanciare l’immagine di Brolo e a promuovere quel centro storico che può diventare il fulcro dello sviluppo economico e turistico. “Questo è un paese che ha voglia di andare avanti – ha concluso il Sindaco Laccoto – e i nostri sforzi sono protesi ad assecondare tutte le energie positive che provengono dalla società brolese, nella determinata volontà di superare le contrapposizioni sterili, sostenere la coesione sociale e riprendere un percorso virtuoso di sviluppo”.