Gioiosa Marea, atteso il ripascimento a San Giorgio

286
Gioiosa Marea
Ripascimento necessario

Mai come quest’anno sono stati attesi i giorni successivi alle festività natalizie nella frazione San Giorgio; perché da oggi e fino ai prossimi giorni è previsto l’arrivo dei mezzi della ditta “Cosmak srl” di San Piero Patti, che dovrà realizzare un intervento di ripascimento parziale della costa. Si tratta di un lavoro di venti giorni, nella speranza che possano reggere per due anni, nell’attesa che si concretizzi il contratto di costa.

Sono lavori necessari, perché la situazione dei luoghi, già di per se preoccupante, rischia di degenerare pesantemente, in caso di nuove mareggiate. E’ bastato andare a vedere come la linea del mare sia ulteriormente avanzata anche ieri mattina, in una giornata in cui il vento si è fatto sentire, ma non in modo violento. Dalla “Pineta” fino all’entrata della frazione, le onde si sono spinte fino alla parte alta della spiaggia, ma senza creare particolari problemi, anche perché ci sono gli “storici” pennelli che fanno da barriera.

Arrivati poco prima dove un tempo c’era il campo sportivo, le onde si sono ripetutamente infrante su ciò che resta della strada lungomare fino all’inizio del “Brigantino”; la porta dell’ex campo sportivo lato Palermo è insabbiata ed in quello che un tempo fu il terreno di gioco, le onde hanno scavato un solco dove il mare, quando c’è vento forte, si spinge fino ad arrivare ad un passo dalle abitazioni. I lavori che inizieranno a breve non saranno risolutivi, ma aiuteranno i residenti a stare più sereni per un paio d’anni.

L’importo a base d’asta è stato di 275 mila euro, per quello che testualmente è l’intervento di stabilizzazione della linea di costa di un tratto dell’arenile della frazione, fortemente erosa dalle mareggiate di febbraio- marzo 2019 e oltre. L’aggiudicazione della gara è stata ufficializzata nel decreto 1750 del 2 dicembre scorso, firmato da Maurizio Croce, responsabile della struttura commissariale per il dissesto idrogeologico di Palermo e dall’ingegnere Francesco Ballato – responsabile tecnico del comune di Gioiosa Marea – nel ruolo di RUP.