L’Orlandina si fa il regalo di Natale, battuta Latina 87-73

314

L’Orlandina torna a vincere, conquistando il quarto successo nel campionato di A2, battendo Latina al PalaFantozzi per 87-73.

Una partita sempre in controllo per i ragazzi di coach Sodini, bravi a sfruttare la maggior fisicità rispetto agli avversari, dovuta alle assenze, in casa Latina, di Ancellotti e McGaughey.

23 e 21 rimbalzi per uno straripante Brice Johnson, che chiude con 11/16 dal campo. 20 punti per Tarence Kinsey con 3/3 da tre punti. 16 punti, 6 rimbalzi e 7 assist per Marco Laganà e 9 per Capitan Lucarelli.

Passiamo alla cronaca del match:
A muovere il tabellone è la tripla di Pepper, ma con Johnson, il gioco da tre punti di Laganà, Lucarelli e cinque punti di Kinsey i paladini vanno sul +7 (12-5). Raucci muove il punteggio dei suoi, ma con Lucarelli e l’inchiodata di Johnson i paladini volano sul +9 (18-9). Latina si riavvicina con Cassese e la tripla di Pepper, mentre Querci e Mobio tengono a due possessi pieni di distanza i paladini e Cassese chiude il quarto sul 22-18.

Anche il secondo quarto inizia con la tripla di Pepper, ma con Johnson, Kinsey, Mobio e Laganà l’Orlandina resta sul +8 (29-21). Romeo chiude il gioco da tre punti, ma le triple di Querci e Kinsey in transizione portano i paladini sul +11 (35-24). Bolpin infila la tripla, Johnson tiene ancora a distanza i suoi e con le triple di Musso e Kinsey si va negli spogliatoi sul 43-34.

Latina rientra bene dall’intervallo lungo e in avvio di terzo parziale con Raucci, Pepper e Musso gli ospiti ricuciono lo strappo fino al -4 (51-47). I paladini non ci stanno e con il contropiede chiuso da Lucarelli e quattro punti di fila di Johnson vanno sul massimo vantaggio, +12 (59-47). Musso trova il fondo della retina e con l’1/2 di Galipò in lunetta le squadre vanno all’ultimo mini-intervallo sul 60-50.

In avvio di ultimo quarto Latina ci prova ancora e con Pepper e la tripla di Musso gli ospiti si rifanno sotto. Sono Johnson e Laganà a tenere a distanza i biancoazzurri, ma con Bolpin e un’altra tripla di Pepper Latina torna a soli 6 punti di distanza dai padroni di casa (68-62). Laganà è preciso in lunetta, ma Pepper la mette ancora dalla lunga distanza. Ci pensa Johnson a rimettere in chiaro le cose con l’inchiodata, mentre con un’ottima difesa Bellan recupera e appoggia il nuovo +11 (76-65). La transizione chiusa da Lucarelli chiude di fatto i giochi, portando Capo sul +16 (81-65). Pepper ci prova ancora, ma a mettere il sigillo alla gara è il contropiede concluso da Kinsey, che chiude la gara sul 87-73.

Orlandina Basket – Benacquista Latina 87-73 (22-18; 43-34; 60-50)
Orlandina Basket: Galipò 1, Johnson 23, Mobio 4, Ani n.e., Laganà 16, Triassi n.e., Bellan 6, Kinsey 22, Neri n.e., Donda 1, Lucarelli 9. Coach: Marco Sodini.
Benacquista Latina: Musso 16, Cassese 8, Di Pizzo, Romeo 4, Pepper 28, Bolpin 9, Raucci 8, McGaughey n.e., Ancellotti n.e., Di Prospero n.e. Coach: Franco Gramenzi.