venerdì, Settembre 25, 2020
Mistretta, bosco o discarica?
Mistretta, bosco o discarica?

Mistretta, C.da Neviera: bosco o discarica?

Torniamo ad occuparci del bosco di c.da Neviera a Mistretta, luogo privilegiato non per le tipiche passeggiate all’aria aperta o per la conservazione delle variegate specie arboree che lo costituiscono, ma per l’abbandono indiscriminato di rifiuti.

Nonostante il cancello di ingresso sia ormai chiuso da anni, gli incivili non si scoraggiano e si addentrano nella boscaglia per gettare l’immondizia e nemmeno troppo lontano dalla vista. Il bosco infatti, costeggia la SP 176 che da Mistretta conduce a Castel di Lucio.

Bastano pochi passi all’interno della macchia per scorgere nel sottobosco tra foglie, sterpaglie e funghi: borse di plastica contententi rifiuti di ogni tipo, elettrodomestici, sacchi di nylon, scarti edili, pneumatici, carcasse di animali e persino amianto. Si tratta forse di una vecchia grondaia o di una canna fumaria in etenernit, già ridotta in pezzi che si stanno sbriciolando pericolosamente in mezzo alla natura. Tra i sentieri del boschetto ci sono anche sacchetti “isolati” gettati in mezzo alla natura.

Quello che una volta era meta di pic nic, con sedili e tavoli ormai distrutti, di passeggiate in cerca di funghi ed anche noto rifugio per le coppiette in cerca di privacy, non è più un’area verde a pochi passi dal centro abitato, ma è una vera e propria discarica a cielo aperto.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp