Falcone: “Non chiudete il Pte!”

431
Il sindaco di Falcone Carmelo Paratore

Il sindaco di Falcone Carmelo Paratore ha indetto per domenica, alle ore 10, un consiglio comunale straordinario ed urgente aperto anche ai sindaci di Oliveri, Furnari, Tripi, Basicò e Montalbano Elicona.

In discussione la chiusura del Pte di Falcone a partire dall’1 dicembre prossimo, come da circolare pubblicata dalla Regione. Sul punto si sono già espressi i sindacati Snami e Ugl, evidenziando come non si sia pensato al fatto che le ripercussioni dell’azzeramento di questa struttura sanitaria localizzata in un’area ad alta densità turistica faranno aumentare gli accessi nei pronto soccorso – già oberati di loro, per non parlare delle richieste di intervento di ambulanze anche per i “codici bianchi”. Per i sindacati la chiusura dei Pte di Falcone e anche di Messina Sud e Messina Nord – per Scaletta Zanclea l’emergenza sarebbe già rientrata e dunque non chiude – è una decisione irragionevole, immotivata e antieconomica. In parallelo si è attivato il sindaco di Falcone Carmelo Paratore che ha già annunciato battaglia; memore dell’iniziativa “Giù le mani dal 118” che ha organizzato proprio a Falcone con amministratori locali, consiglieri comunali, medici ed infermieri del 118, rappresentanti di associazioni e semplici cittadini, vuole ritornare alla carica. “Mi sono già attivato con alcuni esponenti regionali – ha infatti scritto al deputato regionale Tommaso Calderone, per chiedere il mantenimento del Pte e per domenica ha convocato un consiglio straordinario e urgente, per ribadire la contrarietà all’azzeramento dei Pte insieme ai sindaci del comprensorio.