Piraino, furto di gas metano, convalida e rimessione in libertà

260

E’ stato convalidato l’arresto dell’uomo di 64 anni fermato dai carabinieri della Stazione di Piraino per il reato di furto aggravato e continuato di gas metano. Di seguito è stato rimesso immediatamente in libertà. Il giudice ha rigettato la richiesta di misura richiesta dal Pm ed il processo proseguirà con il rito abbreviato l’11 dicembre. L’uomo è difeso dall’avvocato Decimo Lo Presti.

Secondo l’accusa il contatore del gas metano dell’abitazione dell’uomo era stato sigillato a seguito di mancati pagamenti ma su quell’utenza risultavano ancora consumi; dopo un sopralluogo da parte dei Carabinieri effettuato con l’ausilio di personale tecnico della società di distribuzione, sarebbero stati constatati la manomissione dei sigilli applicati al misuratore ed il furto del gas metano. Da qui erano scattati gli arresti domiciliari. Ora invece è libero