Capo d'Orlando, yacht di 20 metri sanzionato perché troppo vicino alla costa

2471

Con l’intensificarsi dei traffici diportistici, nell’ambito dell’Operazione “Mare Sicuro 2019” la Guardia Costiera monitora con costanza il prezioso tratto di costa compreso tra i Comuni di Tusa e Brolo al fine di consentire il regolare e sicuro svolgimento delle attività balneari da parte dei tanti cittadini e turisti che affollano le spiagge.
A seguito di una segnalazione giunta nel primo pomeriggio odierno dalla Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Milazzo in merito ad una grossa imbarcazione sotto costa nelle acque ricomprese tra lo Scoglio della Formica ed il lungomare Andrea Doria di Capo d’Orlando, l’Ufficio Circondariale Marittimo di Sant’Agata Militello disponeva l’immediato intervento in zona della Motovedetta CP 832 che, giunta sul posto, riscontrava la presenza di un grosso commercial yacht da oltre 20 metri ancorato in zona vietata nei pressi di bassi fondali rocciosi ed in posizione di pericolo per la tutela dell’ambiente marino e per la sicurezza della navigazione.
Prontamente il personale militare della motovedetta imponeva l’obbligo di allontanamento in una zona di sicurezza a maggior distanza dalla costa e successivamente elevava, nei confronti del Comandante dell’unità battente bandiera inglese, un verbale amministrativo di 460 euro per ancoraggio in zona vietata.
Con l’occasione la Guardia Costiera ricorda a tutti i diportisti ed ai bagnanti di prendere visione della propria Ordinanza di Sicurezza Balneare, consultabile sul proprio sito istituzionale www.guardiacostiera.gov.it/sant-agata-di-militello nella Sezione Ordinanze, al fine di poter vivere una più sicura e serena stagione estiva.