Capo d'Orlando, ufficiale il passaggio di agrario e odontotecnico dal "Piccolo" al "Merendino"

2259

L’istituto agrario e l’odontotecnico di Capo d’Orlando, già associati all’istituto di istruzione superiore “Lucio Piccolo”, passeranno dal prossimo settembre all’istituto “Francesco Paolo Merendino” che mantiene pertanto la sua autonomia.

Quello che era stato formalizzato a Palazzo dei Leoni nel corso della conferenza territoriale per la definizione del piano di dimensionamento e razionalizzazione della Rete Scolastica di Messina, ieri è stato inserito nel decreto regionale 161.

Il decreto ha previsto anche altri movimenti per istituti della provincia: l’istituto comprensivo “Sanzo” di Capizzi, insieme al “Don Sturzo” di Cesarò, andranno a formare una scuola di nuova istituzione.
Mantengono l’autonomia l’istituto comprensivo di Santo Stefano di Camastra e tre istituti comprensivi di Messina: il “Battisti-Foscolo”, il “Vittorini” ed il “Leopardi”.

Per quel che concerne Capo d’Orlando, dunque, l’istituto agrario e l’odontotecnico passano dal liceo “Piccolo” all’istituto “Merendino” a garanzia dell’autonomia di entrambi gli istituti. Il “Piccolo”, a questo punto, mantiene il liceo classico, lo scientifico, il linguistico, lo sportivo, l’artistico e le scienze applicate.
L’ultimo nodo da sciogliere riguarda gli immobili in cui saranno destinati gli studenti. Il Piccolo infatti, nell’anno scolastico in corso, ha avuto un record di iscritti, che unito all’aumento del numero di classi in prosecuzione ha reso necessaria la destinazione dell’aula magna e dei laboratori del plesso centrale ad aule in cui gli alunni svolgono regolarmente le lezioni dallo scorso settembre.

Il passaggio delle classi di Ipaa e odontotecnico al Merendino dovrebbe dunque risolvere anche i nodi relativi alla capienza degli immobili.