Santo Stefano, affidati i progetti per la viabilità intorno al nuovo porto turistico

635
DCIM100MEDIADJI_0045.JPG

E’  stata  avviata  la  progettazione  esecutiva  delle  opere  di  riqualificazione  delle  vie  pedonali  di  accesso  al  Porto,  del    parcheggio  adiacente  la  stazione  Ferroviaria  e  del  collegamento  della  viabilità  di  connessione  della  Statale 113,  al porto di Santo Stefano di Camastra.
La  progettazione  e  la  direzione d ei  lavori  è  stata  affidata  alla  società   F&M Ingegneria  di  Venezia.
L’opera prevede  la realizzazione di un nuovo asse stradale che collega la Statale,113 all’altezza di Via Capuana   con lo scavalco del Vallone Tudisco con un viadotto  di 120 metri.
La nuova viabilità prevede sia tratti da realizzare ex novo (il nuovo viadotto) sia adeguamenti della viabilità esistente con 2 corsie di marcia da 3 metri,  banchine laterali e pista ciclabile di 2 metri e mezzo.
Il  collegamento  alla  viabilità  litoranea  del   nuovo porto  avverrà  attraverso  il sottopasso carrabile  i  cui  lavori  sono  in  fase  di  avvio  a  cura  di  RFI, la  riqualificazione  di   tutta  la  zona  di   Via Barche Grosse   che  rappresenta una naturale balconata sul mare e proprio per questo sarà realizzata la “Passeggiata”   sul   Porto Turistico di Santo Stefano.
Il   collegamento tra la Piazza Belvedere, attigua al centro storico, il lungomare delle Barche Grosse e il porto, sarà riqualificato mantenendo intatto l’acciottolato esistente di Via Verga e realizzandolo nei tratti mancanti, con un miglioramento dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche.  L’intervento comprenderà l’intervento di stabilizzazione di via Verga e del sottostante pendio, a valle di Piazza Belvedere.
Il tratto pedonale  che collega Piazza Europa con la Via Marina e il tratto (scalinata) che collega Via Marina con la Via Quartieri  saranno riqualificati ed adeguati. Sarà curata l’illuminazione dei tratti con luci a led segna-passo.  Entrambi saranno fruibili dalla Piazza Europa, parcheggio della Stazione Ferroviaria, adeguatamente riqualificata, con realizzazione di stalli per auto e per pullman.  Le  opere   prevedono  investimenti  per   21.000.000  di  euro,   sono  finanziate  con  i  fondi  del  Patto  per   la  Citta  Metropolitana   di  Messina   e  fanno  parte  dell’accordo  interistituzionale  firmato  ad  aprile   2017