Naso, infermiere aggredito da un paziente della Rems

Ancora un’aggressione ai danni di un operatore della sanità. E’ avvenuta la scorsa notte, alla Rems – residenza per l’esecuzione della misura di sicurezza sanitaria – di Naso, quando un infermiere è stato aggredito da un ricoverato, riportando trauma sopracciliare sinistro e trauma distorsivo al primo dito della mano sinistra.

La Uil-Fpl, già in passato, aveva denunciato la mancata sicurezza nei luoghi di lavoro ed in particolare nella struttura che ospita gli ex detenuti degli ospedali psichiatrici. Le denunce del sindacato, ha dichiarato il segretario generale messinese Giuseppe Calapai non sono state solo rivolte all’Asp, ma anche all’assessore regionale alla salute, Ruggero Razza. Tuttavia, alle parole riguardo i finanziamenti per garantire la sicurezza in questa tipologia di strutture, non sono mai seguiti i fatti.

(sc_adv_out = window.sc_adv_out || []).push({ id : "486803", domain : "n.ads5-adnow.com", no_div: false });
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank