Sant’Agata, la minoranza interroga sullo stato di abbandono dei torrenti

254

I Consiglieri Comunali di minoranza del Comune di Sant’ Agata di Militello tornano a interrogare l’amministrazione guidata dal Sindaco Bruno Mancuso. Stavolta oggetto del documento dell’opposizione è la manutenzione e pulizia dei torrenti che attraversano il centro abitato.

Nell’interrogazione si legge che i torrenti presentano una folta vegetazione spontanea, rappresentando grossi rischi d’esondazione che, con l’arrivo delle piogge, potrebbero essere causati da interruzioni ed ostruzioni dei corsi d’acqua.

Gli interroganti chiedono dunque al sindaco se ritiene opportuno attivarsi programmando gli interventi di bonifica per cercare di rimuovere lo stato di pericolo, in particolar modo per quanto riguarda i torrenti Vallone Posta, Guanera, Alessi, Cannamelata, Carruba e tutti gli altri che si presentano nelle medesime condizioni.

In chiusura, chiedendo risposta scritta, i consiglieri Giuseppe Puleo, Carmelo Sottile, Nancy Starvaggi, Monica Brancatelli e Melinda Recupero ironicamente chiedono “se l’amministrazione non ritenga necessario che venga adottato un eventuale intervento di somma urgenza per i lavori di bonifica dei torrenti di cui sopra, visto che questa pratica risulta essere la scorciatoia preferita dall’Amministrazione per superare le criticità nel settore delle manutenzioni in assenza di fondi e con produzione di debiti fuori bilancio.”