Acquedolci, bomba d’acqua trascina auto a mare

4751

Le forti piogge di ferragosto che in alcuni casi hanno interrotto i tradizionali festeggiamenti, hanno anche causato ingenti danni nel territorio messinese. Ad Acquedolci una bomba d’acqua ha allagato contrade e una decina di abitazioni.

I danni più spaventosi si sono verificati lungo la Contrada Barranca Mare, normalmente resa accessibile tramite l’attraversamento di due ponti. Presso uno dei due, la strada ha ceduto fino a provocare due voragini di 2 metri. Due automobili sono state persino trascinate a mare. L’accesso alla zona, quindi, è stato immediatamente vietato data la sua pericolosità.

Anche nell’altro ponte la strada stava per frenare, ma gli interventi immediati hanno evitato il peggio, rendendo possibile il transito già da subito ai residenti del luogo.

Per un’abitazione in particolare, il cui piano terra è stato inondato di acqua, sono stati necessari gli interventi dei vigili del fuoco per la messa in sicurezza. Più tranquilla la situazione su alcune vie centrali del paese e sulla strada statale che collega Acquedolci e San Fratello, che sono state ostruite dai detriti portati dalla pioggia ma non hanno rappresentato un problema così grave da interrompere la circolazione.

Le attività di intervento sono state coordinate dal sindaco Riolo, con l’aiuto dell’assessore Rotelli, dell’architetto Lo Cicero e del comandante dei vigili urbani Marchese. “La tempestività è stata fondamentale per evitare il peggio- così ha dichiarato il sindaco- ringrazio in particolar modo tutto il personale comunale che si è adoperato per risolvere i problemi della città nonostante il giorno festivo”.