Barcellona, gravi le condizioni di un giovane precipitato da un balcone

1642
Ambulanza

È in prognosi riservata, ma non si teme per la vita, il giovane di 21 anni, che, alle ore 5.30 di domenica mattina, è caduto da un balcone del terzo piano di una palazzina, nella zona di Centineo. Il ventunenne è attualmente ricoverato al Policlinico di Messina.

Per cause in corso di accertamento e che sono al vaglio dei carabinieri della compagnia di Barcellona, intervenuti agli ordini del comandante, capitano Giancarmine Carusone, il ventunenne è precipitato dal balcone del terzo piano di un appartamento che fa parte di una palazzina in cui è residente tutta la famiglia. È stata una parente del giovane, una zia, che abita al piano terra dell’edificio, ad accorgersi della sua presenza. Ha trovato il corpo del nipote in un’area interna della palazzina, situata in una discesa ed in mezzo ad un’aiuola. Le sue grida dolore hanno attirato la sua attenzione ed è subito intervenuta, chiamando i soccorsi. Sul posto è arrivata un’ambulanza del 118 e i sanitari hanno trovato il ragazzo in una pozza di sangue; prima lo hanno condotto al pronto soccorso dell’ospedale di contrada Grazia, il “Giuseppe Fogliani” di Milazzo: qui i medici, avendo verificato che le condizioni erano gravi, riscontrato un trauma cranico, hanno disposto subito il trasferimento al Policlinico di Messina. Il giovane, che è stato subito dichiarato in prognosi riservata e ricoverato in traumatologia, è stato sottoposto nella tarda serata a un lungo e delicato intervento chirurgico, durato più di sei ore, e quindi trasferito nella clinica di rianimazione e anestesiologia dove si trova tuttora ricoverato.

I carabinieri della città del Longano, nel frattempo, hanno avviato subito le indagini, per capire cosa sia realmente accaduto due mattine fa al terzo piano della palazzina di Centineo. Hanno già acquisito le immagini di videosorveglianza e dai filmati si evincerebbe che alle 5.30 del mattino il giovane era solo sul balcone. Bisognerà in ogni caso capire le effettive ragioni della drammatica caduta, anche in relazione alle ultime ore trascorse.