Gioiosa Marea, polemiche per la disinfestazione non preannunciata

304

Polemiche ieri mattina a San Giorgio di Gioiosa Marea per un trattamento con fitofarmaci sulle palme che crescono rigogliose nel cortile della scuola primaria della frazione San Giorgio.

Una operazione che è finalizzata ad abbattere il punteruolo rosso, ma che era stata programmata per oggi, che è il giorno di chiusura delle scuole. Invece ieri mattina, al momento di entrare a scuola, bambini e genitori si sono trovati all’improvviso davanti a questo “problema”; non solo, ma nessuno aveva informato il dirigente scolastico Leon Zingales e di conseguenza nemmeno i responsabili dei plessi. Pare che nessuno sapesse sul trattamento con fitofarmaci, predisposto per evitare la morte delle palme, e che comporta una serie di raccomandazioni a tutela della salute di chi abita o comunque si trova nelle immediate vicinanze. Informati dell’accaduto, immediatamente, il dirigente e i responsabili del plesso si sono attivati, allertando telefonicamente i genitori, in modo che ritornassero a scuola a riprendere i loro figli, per portarli a casa. Un’operazione che si è svolta in modo così rapido che già alle ore 8.45, il plesso della primaria era stato letteralmente “sgomberato”. Di seguito anche il personale scolastico è stato allertato, perché andasse via dall’area del plesso. Tutto questo è accaduto per un malinteso, visto che gli operai comunali, con un esperto della materia, hanno eseguito ieri il trattamento fitosanitario che invece avrebbero dovuto effettuare oggi.