venerdì, Marzo 1, 2024

Impresa della Basket School Messina che batte la Infodrive Capo d’Orlando 60-58

orl

Sul parquet della Basket School Messina i paladini trovano la prima sconfitta stagionale in sei gare disputate giocando una partita caratterizzata dalle scarse percentuali realizzative in attacco, soprattutto nella fase centrale del secondo tempo. Nonostante questo dato negativo, i ragazzi di coach Bolignano riescono a tenere in difesa e rimangono incollati punto a punto fino agli ultimi secondi di gara, quando non riescono a pareggiare la gara dopo gli ultimi liberi sbagliati da Busco a 5 secondi dalla sirena.

Le dichiarazioni di coach Domenico Bolignano a fine gara:

“Stasera molto demerito è nostro, non abbiamo segnato per lunghi tratti dalla gara. Il nostro attacco è stato lezioso e poco concreto. Abbiamo gestito male molti attacchi, facendo confusione e non creando tiri facili. Certamente paghiamo l’assenza della nostra guardia titolare, ma non è un abili. Sappiamo che questo campionato è molto intenso, ogni partita è una battaglia perché chiunque gioca contro di noi butta sempre il cuore oltre l’ostacolo. I nostri avversari stasera hanno avuto il merito di lottare e mettere a segno canestri di grandissimo valore con Labovic e Di Dio. Ringrazio i nostri tifosi che sono venuti a sostenerci in trasferta, noi vogliamo subito tornare in campo per riscattarci immediatamente già da domenica contro Piazza Armerina”.

Inizio in salita per i Paladini che dopo 4 ‘ di gioco hanno segnato un solo canestro con Simas Jasaitis e gli avversari che si sono portati avanti sul 8-2. Dopo il fallo antisportivo fischiato a Leonardo Marino coach Bolignano è costretto a chiamare il primo time out della gara. Al rientro in campo Messina allunga fino al massimo vantaggio 12-2 ma ci pensa il solito Jasaitis a tenere in partita i bianco azzurri segnando e subendo fallo: 12-5. Si scaldano le mani del capitano Palermo che mette la tripla del 12-8 seguito da un immenso Jasaitis che con la sua tripla riporta i paladini sotto di una sola lunghezza sul 12-11, coach Sidoti chiama time out immediato.

Il capitano Palermo e Jasaitis sono caldissimi e mettono due triple in fila che impattano la partita sul 17-17.

Il canestro di Favali in contropiede segna il primo vantaggio orlandino sul 19-17. Dopo il pareggio di Sidoti arriva un fallo tecnico per coach Sidoti per proteste. Primo quarto che si chiude in parità sul 20-20.

Labovic e Busco piazzano un parziale di 8-2 per Messina che si porta sul 28-22.

Partita che va avanti nel segno dell’equilibrio e, come nel primo periodo di gioco, i paladini si trovano con il bonus falli esaurito già a metà del tempo.

Sidoti dalla media mette a segno il canestro del + 4 Messina, Favali risponde dalla lunetta con due punti che tengono incollati i bianco azzurri che passano in vantaggio con la tripla di Patrick Gatti: 33-34.

A 2’ dal termine Favali in transizione segna il lay up del + 3 sul 35-32.

Primo tempo che si chiude in perfetto equilibrio sul 35-35.

Il secondo tempo si apre con Moltrasio che commette il suo terzo fallo e coach Bolignano è costretto al cambio con Patrick Gatti.

Le due squadre faticano a trovare la via del canestro, dopo 3’ di gioco il punteggio rimane fermo sul 36-35 per Messina.

Anche in questo periodo di gioco i paladini esauriscono il bonus falli a metà quarto quando viene fischiato il secondo fallo in attacco consecutivo a Gian Carlo Favali.

Il primo canestro dal campo della ripresa è messo a segno da Simas Jasaitis e quando mancano 4’ al termine, l’Infodrive conduce 37-36.

Patrick Gatti piazza la tripla del + 2 sul 38-40 e Busco per Messina impatta con due tiri liberi.

Terzo quarto che si chiude con la tripla di Labovic per Messina che fissa il punteggio sul 43-40.

Ultimo periodo che si apre con il canestro di Di Dio, è + 5 per la Basket School Messina sul 45-40.

Gabriele Mentonelli commette fallo su Di Dio che segna e realizza il libero che porta i locali a condurre di 8 lunghezze 48-40.

Il lungo digiuno in attacco per i paladini si interrompe con il secondo tiro libero dalla lunetta messo a segno.

Parquet del Pala Tracuzzi che ci mette del suo quando Palermo in penetrazione scivola per l’ennesima volta, e non è il solo a faticare su questo campo di gioco.

Busco mette a segno in penetrazione il canestro del + 9 e Simas Jasaitis risponde immediatamente accorciando il divario sul 50-43 a 6’ dalla sirena.

Fischiato un fallo antisportivo a Busco, Moltrasio mette a segno un solo tiro libero e sullo sviluppo dell’azione Patrick Gatti subisce fallo, dalla lunetta è preciso ed i bianco azzurri si portano a soli 4 lunghezze di svantaggio sul 50-46.

Dopo il canestro di Di Dio ci pensa ancora Jasaitis con un tiro da tre punti ad accorciare le distanze sul 49-52.

Leonardo Marini dalla lunetta impatta la gara sul 53-53 quando mancano 3’35’’ al termine.

Di Dio al rientro dal time out mette a segno la tripla che rompe l’equilibrio ed il suo compagno Yeyap da sotto porta Messina sul +5 con il punteggio di 58-53 a 2’07’’ dal termine.

Simas Jasaitis, con una forza incredibile, mette a segno la tripla del – 2 con il punteggio di 56-58.

Gian Carlo Favali a rimbalzo d’attacco mette i due punto del pareggio quando mancano 40’’ alla fine.

Labovic segna i due liberi del vantaggio messinese 60-58.

Busco sbaglia i liberi a 5’’ dal termine ma i paladini non riescono a segnare il canestro del pari. Punteggio finale 60-58.

Il tabellino Infodrive Capo d’Orlando Vs Basket School Messina:

L. Marini 2, Jasaitis 26, Palermo 4, Gatti 8, Moltrasio 3, Favali 13, Mentonelli, Agbortabi 2, D. Marini, A. Collovà.

Coach: Domenico Bolignano 

Assistant Coach: Christian Narciso

blank
Facebook
Twitter
WhatsApp