lunedì, Maggio 27, 2024

Messina – Percorrere la strada della sostenibilità ambientale

image00008
  • blank
  • blank

Presentate due iniziative legate alla settimana europea della mobilità che si celebra dal 16 al 22 settembre; il primo voluto dall’Università di Messina “PedalaME”, insieme per passeggiare in bici (sindaco, assessore alla mobilità, presidente ATM e semplici cittadini hanno risposto presente), a percorrere alcune strade cittadine in modo da vivere, in maniera più intensa e meno inquinante, luoghi e bellezze storico-culturale ma anche siti dedicati allo shopping. L’intenzione dell’Università è stata quella di invitare sia la cittadinanza che docenti e studenti dell’Ateneo a favorire il decongestionamento del traffico cittadino utilizzando mezzi non inquinanti come la bicicletta. Il progetto si inserisce in un concetto complessivo di mobilità sullo Stretto che passa attraverso percorsi di terra, aria e mare. A seguire, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione degli eventi che si terranno nella nuova area riqualificata di Piazza Lo Sardo, dal 20 al 22 settembre.

“PAN Idea” è l’evento che si occuperà del “Futuro della mobilità nello Stretto di Messina” guardando alle tecnologie diverse, grazie anche alla presenza di esponenti delle istituzioni pubbliche e private, dell’università, del mondo imprenditoriale di livello nazionale ed internazionale ma anche di semplici cittadini, di giovani e di studenti che si muovono e vivono nelle due città dello Stretto: Messina e Reggio Calabria.

All’incontro erano presenti il sindaco Federico Basile, l’assessore alla Mobilità Urbana Salvatore Mondello, il presidente di ATM Giuseppe Campagna, il componente del CdA di ATM Salvatore Ingegneri responsabile dell’organizzazione della tre giorni di Piazza Lo Sardo, la segretaria generale della Camera di Commercio Paola Sabella, il Presidente della Piccola Industria di Sicindustria Messina Roberto Franchina, la prof.ssa Adele Marino in rappresentanza del Rettore, il presidente di Uisp Messina Santino Cannavò, e Filippo Queirolo del Comitato promotore Fondazione Da Vinci. Una città, Messina, che dal 2018 ha cambiato passo, ha sottolineato il sindaco Basile, “puntando alla vivibilità affinché i cittadini potessero avere la possibilità di vivere ogni luogo e partecipare ad ogni iniziativa, in maniera “sostenibile” e, in piena sicurezza.

Anche l’assessore alla mobilità urbana Salvatore Mondello ha parlato “di cambiamento culturale, una filosofia di vita che guarda con attenzione al trasporto pubblico accantonando quello privato”. I primi a seguire questo cambiamento, ha affermato Mondello, “sono stati i giovani infatti, in tanti, per andare la sera a ballare, lasciato lo scuoter o la macchina per utilizzare in bus, decisamente più sicuro e puntuale”.Il numero di auto che si muovono all’interno delcentro cittadino, ha proseguito Mondello, “non è più sostenibile; le macchine devono essere lasciate fuori dal centro urbano eutilizzare i parcheggi di interscambio affidandosi soprattutto agli autobus”. Per vedere i risultati, ci vuole tempo e pazienza ma la strada è stata intrapresa. Anche Campagna presidente ATM.“ha parlato di città proiettata nel futuro; la partecipata è diventata una realtà diversa rispetto a quella del 2018”. Un numero triplicato di autobus che si muovono su tutto il territorio comunale e, soprattutto, rispettano gli orari.

Campagna ha affermato che “ATM si è dotata di un parco bus elettrici ragguardevole, nel pieno rispetto della transizione ecologica”.Il giovane componente del CDA di ATM, Salvatore Ingegneri“ha illustrato i tre giorni di lavoro che si terranno a Piazza Lo Sardo e che riguarderanno l’intera area dello stretto di Messina; mobilità di terra di aria e di mare”.Ingegneri ha parlato di “Rivoluzione della mobilità e sostenibilità a Messina”, ricerca applicata ed impresa.Il Presidente delle Piccole Industria di Sicindustria Messina Roberto Franchina“ha voluto sottolineare l’impegno delle piccole imprese verso la transizione ecologia con lo sviluppo nel campo della ricerca e della produzione di idrogeno verdegrazie anche alla collaborazione con l’Università di Messina”.Paola Sabella a nome della Camera di Commercio “ha comunicato che le aziende che hanno avviato il processo di digitalizzazione e sostenibilità ecologia, hanno visto aumentare del 19% il loro fatturato”. La Prof.ssa Adele Marino in rappresentanza del Rettore Salvatore Cuzzocrea“ha voluto sottolineare il fatto che il trasporto pubblico, la bicicletta, o spostarsi a piedi, contribuiscono a rendere la città più vivibile”. Adesso spetta ai cittadini continuare questo processo di innovazione per consegnare alle giovani generazioni un pianeta più salvaguardato e meno distrutto da tutti i sistemi di inquinamento che hanno contraddistinto la società post industriale.

Salvo Saccà

Facebook
Twitter
WhatsApp