lunedì, Aprile 15, 2024

62enne di Naso accusato di estorsione aggravata dal metodo mafioso, iniziato il dibattimento a Patti

Tribunale Patti interno

Si è tenuta oggi al Tribunale di Patti la prima udienza del processo a carico di un 62enne residente a Naso, accusato di estorsione aggravata dal metodo mafioso e di detenzione di pistola ai danni di un 42enne di Capo d’Orlando.

Il 62enne è difeso dell’avvocato Alessandro Pruiti, mentre il 42enne si è costituito parte civile con l’avvocato Carmelo Portale (foto sotto).

blank

Nel prospetto accusatorio è stato evidenziato come a più riprese l’imputato avrebbe chiesto ed ottenuto la somma complessiva di 15 mila euro, prospettando alla parte offesa anche la propria appartenenza ad una famiglia mafiosa.

Durante l’udienza di oggi si è proceduto ad ammettere la costituzione di parte civile dell’Associazione Comitato Addiopizzo Messina ODV, rappresentata dall’avvocato Fabrizio Ribaudo. Il dibattimento è stato formalmente aperto oggi, mentre nella prossima udienza, prevista per il 7 febbraio, si procederà con tutti i testi del PM e della parte civile.

Facebook
Twitter
WhatsApp