blank

Vaccini – Anche in Sicilia si può spostare l’appuntamento per la seconda dose. Ecco come

La Sicilia è maglia nera, tra le regioni italiane, per percentuale di popolazione over 60 che non ha ricevuto nessuna dose di vaccino: il 23,8%, a fronte di una media del 13,3% in Italia.

Il 29,4% nell’isola ha già completato il ciclo di immunizzazione, cui si aggiunge un ulteriore 21,7% solo con prima dose. Troppe però le persone che hanno superato i 60 anni che non si sono ancora sottoposte alla somministrazione del vaccino anti-Covid.

E intanto si corre contro il tempo per accelerare la campagna di immunizzazione: l’Italia sfora quota 52 milioni di dosi somministrate, ma i timori crescono per la diffusione della variante Delta, la mutazione indiana del Covid, più contagiosa e virulenta.

Insomma: il nemico cambia e non si sta ancora sfruttando a dovere l’arma dei vaccini che, secondo gli esperti, con la somministrazione di entrambe le dosi, forniscono una protezione sufficiente ad evitare il contagio e le pericolose conseguenze della variante Delta.

Intanto da una settimana, anche in Sicilia, l’appuntamento per la seconda dose può essere spostato: opzione utile soprattutto in vista delle vacanze estive. Accedendo al portale https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it/ , così come fatto in fase di prenotazione della prima dose, potrà essere decisa la data del nuovo appuntamento, che potrà essere spostato al massimo quattro-cinque giorni prima o dopo la data originale, perché ogni vaccino – giova ricordarlo -, ha una propria scadenza da rispettare per il richiamo.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank