Coronavirus

Coronavirus – S. Fratello, 15 positivi al test rapido in una casa di riposo per anziani

“Purtroppo quello che si temeva, quello che speravamo non arrivasse mai, è arrivato a San Fratello e nella struttura più vulnerabile, dove vivono persone anziane, fragili e amorevolmente assistiti. A seguito di un tampone eseguito prima di un ricovero, ieri è venuto fuori un caso di positività al coronavirus in una paziente degente nella casa di riposo.” Lo ha annunciato, oggi, via social il sindaco della cittadina, Salvatore Sidoti Pinto. “Con la massima solerzia e tempestività stamattina, su disposizione del direttore, Ciro Di Bartolo e dei Medici di famiglia di San Fratello sono stati eseguiti tamponi rapidi a tutti gli abitanti e gli operatori della casa di riposo Maria Immacolata.” aggiunge il primo cittadino.
“Anche alcuni parenti degli operatori sono stati sottoposti a tampone. Allo stato attuale sono tutti asintomatici, sotto controllo clinico e sono state informate le autorità sanitarie competenti.
Tutte le persone risultate positive al test, di cui 4 operatori e 11 degenti, sono stati invitati a informare le persone con le quali hanno avuto contatti negli ultimi 2-3 giorni, affinché tra qualche giorno si sottopongano a tampone rapido e ad informare il proprio Medico di famiglia nel caso in cui dovessero avere sintomi riconducibili ad eventuale infezione da coronavirus (febbre, tosse secca, dolori muscolari, nausea, vomito). La situazione è delicata, si sta facendo di tutto per cercare di circoscrivere la contagiosità.”

“Si raccomanda l’uso della mascherina, evitare assembramenti, mantenere la distanza di sicurezza interpersonale. Cerchiamo di stare molto attenti, abbiamo superato momenti drammatici, sono certo che con la determinazione e la volontà che ci contraddistingue, in tempi brevi, supereremo anche questa delicata prova.” conclude Sidoti Punto.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp