mercoledì, Ottobre 21, 2020

Aggredirono e violentarono in casa una 90enne, condanne ridotte per i due minorenni coinvolti

Rapina aggravata, tentato omicidio e violenza sessuale ai danni di un’anziana donna di 90 anni a Messina. I fatti risalgono allo scorso 17 settembre, quando la Polizia di Stato arrestò un 17enne e un 14enne.

L’anziana donna era stata ricoverata in prognosi riservata con fratture multiple e contusioni escoriate in varie parti del corpo. Inoltre, dalle visite cliniche effettuate è emersa ai suoi danni anche una violenza sessuale.

Ieri la Corte d’Appello per i Minorenni di Messina ha rideterminato, abbassandola, la pena per il diciassettenne S.C., condannato a 6 anni e quella del quattordicenne G.A. in 6 anni ed 8 mesi. Il primo grado il primo era stato condannato a 7 anni e 10 mesi, mentre il quattordicenne a 8 anni e 8 mesi,

La Corte d’Appello ha dunque accolto la tesi presentata dagli avvocati difensori dei due minorenni, che chiedevano di escludere il tentato omicidio dai reati perpetrati all’anziana donna.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp