Acquedolci, la biennale d’arte “Principessa Thea” dal 31 Luglio al 31 Agosto

365

Ieri si è svolta la conferenza stampa con tema la biennale d’arte “principessa Thea” che sarà inaugurata il 31 luglio alle ore 18 nella sala consiliare di Acquedolci, a cura dall’Associazione Culturale Galleria Palazzo Paveri Fontana con il patrocinio del comune nebroideo.

Presenti il sindaco Riolo, il presidente Rubuano e l’assessore Reitano, felici della collaborazione per questo progetto con il Sig Cordaro, la Signora Tamara Gallo e lo storico dell’arte Beatrice Cordaro, ideatori dell’evento.

Il nome “principessa Thea” non è casuale. Si rifà ad un ritrovamento archeologico del 1973, presso la grotta di San Teodoro ad Acquedolci, dove venne ritrovato uno scheletro femminile, probabilmente una sacerdotessa o una principessa, che si rifà a circa 11 mila anni fa. Thea è anche nome di una divinità e cosa ha sempre mosso il sentimento artistico nei secoli, se non l’ispirazione divina? La Biennale di Thea è un evento artistico tanto atteso in territorio regionale e nazionale, sia dagli artisti che vi partecipano, sia dagli appassionati d’arte.

La mostra sarà visitabile in sala consiliare per un mese intero, fino al 31 agosto, in orario di apertura degli uffici comunali. Sarà comunque possibile prenotare una visita fuori orario telefonando al numero 0941731127.