domenica, Ottobre 25, 2020

L’arbitro Luigi Lamonica, orlandino d’adozione, riceve l’onorificenza di Cavaliere

È passato un anno esatto dal decreto di nomina a Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana dell’arbitro abruzzese Luigi Lamonica, da quasi tre anni residente a Capo d’Orlando.

Oggi, 2 giugno 2020, al Palazzo del Governo di Messina, in occasione delle celebrazioni del 74° Anniversario della Repubblica Italiana, è stato il Prefetto di Messina, dr.ssa Maria Carmela Librizzi, a consegnare l’alta onorificenza all’arbitro internazionale di basket Luigi Lamonica.

Nel palmares dell’arbitro, ormai orlandino d’adozione, oltre 700 partite arbitrate in Serie A, le Olimpiadi del 2008 e del 2012, la finale dei Mondiali del 2010, 5 Finali dei Campionati Europei e 6 Finali di Eurolega.

Lamonica, che ha conosciuto Capo d’Orlando arbitrando le partite dell’Orlandina Basket nei primi anni di Serie A, si è innamorato del sole e del mare della Sicilia, decidendo di trasferirsi definitivamente comprando casa.

Di seguito la nostra intervista a Luigi Lamonica, realizzata nell’agosto scorso:

L’arbitro abruzzese, che per sopraggiunti limiti di età non può più arbitrare in Italia, continua invece a dirigere le partite di Eurolega, dove è considerato tra i migliori fischietti. Lo scorso 21 febbraio, ad Atene al termine della gara tra Panathinaikos e Barcellona, Lamonica è rimasto ferito a seguito di un’aggressione da parte di alcuni tifosi, a bordo di motociclette.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp