Coronavirus – Troina, L’IRCCS “Oasi” smentisce morte di un’ospite 24enne per covid-19.

1150

Interviene la direzione dell’Istituto di ricerca e cura “Oasi Maria S.S. di Troina” sulla vicenda della giovane disabile 24enne, ospite dell’istituto, che dopo essere clinicamente guarita dal coronavirus, sarebbe risultata nuovamente positiva al Covid-1 ed è morta nel pomeriggio di ieri a Catania.

Secondo una prima ricostruzione, infatti, la ragazza aveva contratto il coronavirus nel mese di aprile ed era poi guarita. La settimana scorsa era stata ricoverata, per disturbi meno gravi, nel reparto di Malattie infettive dell’ospedale Umberto I di Enna dove sarebbe risultata nuovamente positiva al tampone per il covid-19. Domenica, poi, le sue condizioni di salute si sono rapidamente aggravate e nella giornata di lunedì è stata trasferita d’urgenza all’ospedale Garibaldi di Catania, dove i medici hanno tentanto invano di salvarle la vita.

“Apprendiamo in queste ore da alcuni organi di informazione” dichiara con una nota la direzione dell’Oasi di Troina “la notizia che una nostra ospite sia deceduta a seguito del contagio da coronavirus all’Ospedale Garibaldi di Catania. In merito a questa comunicazione, l’Istituto precisa che la paziente in questione prima di essere stata trasferita all’Ospedale di Enna in data 27 maggio, risultava già negativizzata e il trasferimento nel nosocomio ennese si è reso necessario per altre patologie pregresse. Inoltre, nella struttura ospedaliera di Catania, dove la paziente è stata portata il 31 maggio dal nosocomio ennese, sono stati effettuati altri tre tamponi i cui esiti sono stati negativi. La stessa direzione sanitaria dell’ospedale Garibaldi di Catania ha classificato il decesso non attribuibile al Covid-19. L’Istituto è addolorato per la triste notizia ed esprime alla famiglia le più sentite condoglianze per la grave perdita che ha subito.  Si precisa infine che ad oggi tra pazienti e operatori della struttura non risulta alcun contagio”.