Musumeci: “Patente sanitaria no, ma protocollo di sicurezza sì”, poi invita Sala a venire in Sicilia

1940

“Non una patente d’immunità o una patente sanitaria, ma un protocollo di sicurezza. Col collega della Sardegna abbiamo la stessa ansia e lo stesso interesse: fare economia e non seminare morti. I dipartimento Salute e Turismo stanno lavorando a un protocollo, vorremmo che linee generali venissero date dallo Stato, che proprio domani incontreremo nella Conferenza delle Regioni col premier Conte per indicare una linea omogenea: la mobilità regionale non può essere a macchia di leopardo”. Così il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci. questa mattina in conferenza Stampa.

Musumeci risponde anche al Sindaco di Milano Beppe Sala, che aveva invitato i suoi concittadini a non andare in Sicilia o in Sardegna, dopo le dichiarazioni sulle patenti di immunità dei due Governatori delle Isole: “L’amico Sala se vuole venire in Sicilia, con piacere: non gli chiederemo alcuna patente, neppure quella dell’auto. Mi sembra una esagerazione la sua, non tutti gli amici della Lombardia o dell’Emilia Romagna sono portatoti di virus. Sala ha fatto una battuta infelice, chiunque vorrà venire in Sicilia rispettando protocollo sicurezza sarà il benvenuto”