patti

S. Marco d’Alunzio: aperta inchiesta per epidemia colposa

Secondo quanto riportato dalla Gazzetta del Sud la Procura di Patti ha aperto un fascicolo contro ignoti, con l’ipotesi di reato di epidemia colposa relativo alla casa famiglia per anziani “Residenza Aluntina” ed alla RSA “Villa Pacis”.

L’emergenza scoppiò il 25 marzo scorso, quando una 82enne ospite della casa famiglia per anziani “Residenza Aluntina”, ricoverata nei giorni precedenti all’Ospedale di Barcellona P.G. con sintomi da coronavirus, risultò positiva al tampone. Sono 4 i decessi di anziani registrati, tutti positivi al covid-19 e con gravi patologie pregresse e 32 le persone complessivamente contagiate: si tratta di degenti, operatori sanitari, familiari del personale ed altre persone che con questi hanno avuto contatti.

Titolare dell’inchiesta è il sostituto procuratore Andrea Apollonio nella quale, però, al momento non risulterebbero indagati. “L’iniziativa giudiziaria” secondo quanto riporta il quotidiano “è un atto dovuto anche in forza di una denuncia circostanziata giunta sui tavoli dei magistrati pattesi”.

L’ufficio inquirente, guidato dal procuratore Angelo Cavallo ha avviato l’acquisizione di documenti nelle due strutture assistenziali concentrando le verifiche sull’osservanza delle misure di prevenzione e sui dispositivi di protezione prescritti, sulla gestione degli accessi alle strutture, con riferimento agli arrivi dei pazienti e ai contatti con familiari e personale sanitario, alle procedure poste in essere una volta avviata la fase emergenziale e anche sull’interlocuzione e i procedimenti intercorsi con l’ospedale di Sant’Agata Militello e le autorità sanitarie preposte.

(sc_adv_out = window.sc_adv_out || []).push({ id: 486803, domain: "n.ads5-adnow.com", });
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank
blank