venerdì, Settembre 18, 2020

Sarà presto pronta l’ala Covid dell’ospedale di Sant’Agata Militello

È stata approvata l’ipotesi progettuale relativa alla parziale riconversione di un’ala dell’ospedale di Sant’Agata Militello in Covid Hospital.

“Si procederà rapidamente – fa sapere il sindaco santagatese Mancuso –, in regime di massima urgenza, per l’affidamento dei lavori così come concordato per la realizzazione dell’ala Covid con percorsi separati e la creazione di posti di terapia intensiva, ed allo stesso tempo il mantenimento della funzionalità dei reparti esistenti della struttura”.

“Accolgo la notizia con soddisfazione. Un piano che conferma il rispetto degli impegni assunti di fronte ai sindaci del distretto, ai medici ed al personale sanitario tutto dall’assessore regionale Ruggero Razza, intervenuto nei giorni scorsi a Sant’Agata.
La soluzione individuata mette dunque fine a qualunque paventata ipotesi di spoliazione dell’ospedale di Sant’Agata Militello, alla quale sin da subito ci siamo fermamente opposti insieme a tutti i colleghi sindaci del distretto sanitario.
Sarà dunque garantita la dovuta assistenza ai pazienti del nostro territorio che ne dovessero avere necessità, nel rispetto degli standard di sicurezza strutturali e strumentali per i medici, il personale sanitario e l’utenza tutta dell’ospedale, ed allo stesso tempo, a conclusione della fase di emergenza, che auspichiamo tutti arrivi presto, potremo avere finalmente un presidio ospedaliero dotato di strutture certamente migliori, come i posti di terapia intensiva, a garanzia della salute di tutti i cittadini del comprensorio dei Nebrodi.
Ringrazio l’assessore regionale alla salute, Ruggero Razza ed insieme a lui l’assessore Bernardette Grasso ed il dottor Laganga, per aver garantito il rispetto degli impegni assunti, i colleghi sindaci, i medici ed il personale sanitario tutto per l’importante lavoro svolto affinché l’ospedale ed il suo territorio ottenessero le attenzioni che meritano”.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp