Coronavirus, diciannovesima vittima. A Messina si registrano due guarigioni

Ospedale-Barcellona-cutroni zodda-min

Un’altra ex paziente della casa di riposo “Come d’Incanto” si è spenta per insufficienza cardiorespiratoria. La donna, affetta da altre patologie, era ricoverata al Cutroni Zodda di Barcellona Pozzo di Gotto. Aveva 86 anni. Il coronavirus miete quindi la sua diciannovesima vittima tra Messina e provincia.

A fronte di un decesso arrivano due guarigioni. La prima riguarda un uomo di 55 anni che si trovava ricoverato al Policlinico, la seconda una uomo di 73 anni che era ricoverato al Papardo. Entrambi sono stati dimessi. Le guarigioni salgono complessivamente a dodici.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp