Coronavirus – Capri Leone, nuovo caso di positività nel comune. Negativi invece i parenti della prima contagiata

4092

“L’analisi dei tamponi effettuati martedì scorso a Rocca sui 2 congiunti piú stretti della signora ricoverata a Messina per contagio da Covid19 ha dato esito negativo.
Stesso esito per gli esami effettuati sui 3 medici per cui, a titolo precauzionale, avevamo chiesto la verifica. Tutti loro stanno bene e sono comunque invitati a rimanere in attesa di istruzioni da parte dell’Asp.”

A dichiararlo il sindaco Filippo Borrello, intorno alle 19.30. C’è però un nuovo caso di positività al coronavirus, non collegato con il primo. Si tratta di un uomo proveniente da fuori regione.

Per il sesto cittadino analizzato, che non ha nulla a che vedere con il predetto nucleo familiare e con la signora, l’esame ha invece dato esito positivo. – dichiara Borrello – 
Ma ci sono tanti elementi che ci inducono a una relativa tranquillità. Innanzi tutto la persona in questione sta bene. Ha accusato dopo il suo arrivo a Rocca, avvenuto il 12 marzo, lievi sintomi che adesso non presenta piú. Inoltre è giunto a Rocca autonomamente, insieme alla compagna, ed ha raggiunto il luogo dove oggi dimora con mezzo proprio non piú utilizzato da altri. La coppia non è entrata in contatto con alcun parente, e si è posta in isolamento presso appartamento autonomo osservando rigidamente tutte le prescrizioni. Risulta tuttora isolata in una condizione che non presenta rischi per alcuno.

Nelle prossime ore anche la seconda persona verrà sottoposta a tampone, mentre il primo dovrà ripetere a breve l’esame per verificare l’evolversi del contagio.
Per il momento quindi, mi sento di dire che la situazione è totalmente sotto controllo. Ovviamente la nostra attenzione è massima e tale rimarrà.”

Il sindaco continua ricordando ai concittadini l’importanza di restare in casa. “Ci è stata data l’opportunità di capire cosa si prova davanti a certe situazioni, facciamone tesoro. Tutti a casa, rigidissime regole igieniche, laviamo spesso le mani, quando serve indossiamo guanti e mascherine, evitiamo i contatti fisici e l’eccessiva vicinanza, specialmente nei negozi e negli uffici, usciamo solo quando non possiamo farne a meno ed uno per volta.

Il nemico è sempre dietro l’angolo e possiamo incontrarlo ancora, anzi, è probabile! Possiamo peró fare in modo di lasciarlo solo, e chi è solo è piú debole.
Intanto aspettiamo anche la guarigione e il ritorno a casa della signora, e speriamo di sentire cambiare presto in meglio i numeri di questo brutto momento.